La dimensione laica dell’intelligenza artificiale generativa

La dimensione laica dell’intelligenza artificiale generativa.

Filtri o Nuova Coscienza?

È il titolo del mio nuovo libro pensato per coloro che, pur non essendo direttamente coinvolti in attività scientifiche, sono curiosi e interessati a scoprire l’impatto dell’intelligenza artificiale generativa sulla società.

» Ordinalo ora con un click

Difficilmente un cittadino salirà su un futuro vettore di mobilità chiedendo prima informazioni sul tipo di algoritmo usato per il suo addestramento.

Piuttosto, l’attenzione sarà posta su questioni che riguardano la sicurezza e la gestione del rischio, le regole, i valori, la fiducia, l’etica e la responsabilità che scaturiscono dai dati usati in precedenza per il suo apprendimento automatico.

Il Parlamento europeo ha recentemente introdotto l’AI Act, una legge che stabilisce chiare regole da rispettare attraverso l’implementazione di autorità di supervisione. 

Perché dovremmo interessarci alla sua laicità? 

Può l’IA generativa diventare una forma di nuova coscienza rispetto alle crescenti limitazioni dovute ai filtri imposti dalle nuove regolamentazioni?

Quanto è neutra l’IA generativa rispetto alle nostre convinzioni personali, alla capacità di manipolazione e persuasione, all’etica e all’inclusione digitale?

Il testo propone un viaggio attorno all’algoritmo, dritti al sodo e con parole semplici.

Un libro tascabile per amici e parenti poco consapevoli di questa straordinaria disciplina.

Il libro è una produzione del marchio dieta digitale.

Rassegna stampa

Ringrazio tutti i giornalisti e le testate che hanno dato spazio alla divulgazione di questo libro.

Di seguito le interviste rilasciate per:

» Teleticino


» Hai domande? Scrivimi