Swiss Digital Day

Swiss Digital Day

Martedì 21 novembre 2017 si è svolta la prima Giornata Digitale Svizzera, una grande vetrina nazionale dedicata alla trasformazione digitale.

Tutti ne parlano ma cosa significa realmente essere “Digitali”? Una domanda che riguarda le persone comuni ma anche le aziende, sempre più orientate alla trasformazione 4.0.

Il coinvolgimento diretto di numerose associazioni, scuole e aziende nella presentazione di progetti e iniziative interdisciplinari, è un segnale tangibile e concreto di quanto la Svizzera punti ad assumere un ruolo di primo ordine in questo straordinario processo di cambiamento.

Lo Swiss Digital Day si è svolto sotto il patrocinio di Doris Leuthard, consigliera federale e capo del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e della comunicazione (DATEC) e Johann Schneider-Ammann, consigliere federale e capo del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR).

La digitalizzazione offre grandi cambiamenti ma impone un cambio di mentalità, orientato a valorizzare l’ apertura, la condivisione e lo scambio, quali elementi fondamentali per una società digitale che sappia integrare collaborazioni interdisciplinari fortemente mediate dalle nuove tecnologie.

Molte aziende hanno già intrapreso un cammino di rinnovamento, investendo nell’innovazione ma anche e soprattutto nel capitale umane, che nel processo di cambiamento assume un ruolo determinante e fondamentale per l’intera filiera economica, sociale e tecnologica.

Anche la scuola ha un ruolo strategico di primaria importanza. Il sistema educativo svizzero, tra i migliori al mondo, dovrà adeguarsi al cambiamento, trasformando un approccio alla conoscenza prettamente verticale a qualcosa di carattere interdisciplinare, sempre più orientato alla condivisione di esperienze e alla risoluzione di problemi. La teoria classica trova posto in rete, mentre l’accompagnamento alla risoluzione dei problemi complessi rimane una grande sfida didattica da affrontare in modo congiunto tra pubblico e privato, tra scuola, università e industria. Allora che lo Swiss Digital Day diventi un’occasione di condivisione e nuove collaborazioni su tutto il territorio nazionale.

Per l’occasione le principali stazioni ferroviarie elvetiche, come Zurigo, Lugano e Ginevra, si sono trasformate in arene digitali e piattaforme per il dialogo e il confronto tra cittadini, imprese e politica.

La Radiotelevisione svizzera – RSI – ha vuto presso la stazione FFS di Lugano uno stand dedicato con redazioni Web, TV e Radio.

A questo proposito, con grande piacere, sono stato ospite di Rete Tre durante la diretta radio, condotta da Carlotta Gallino e Paolo Riva.

Un momento della diretta radio – Rete Tre – RSI

In diretta dalla stazione FFS  – RSI News

Rivedi l’intervista per il portale web RSI News – curata da Mautro Botti – realizzata dalla stazione FFS di Lugano.

Rivedi l’approfindimento del Quotidiano della Radiotelevisione svizzera – RSI – condotto da Alain Melchionda – con il servizio curato da Paolo Bobbià.

Rimani aggiornato:

Iscriviti alla mia newsletter.