Le Fake News

C’è un tempo per tutto, anche per fare visita all’isola dei complotti difettosi, la culla delle fake news.

Un luogo in cui fantasia e realtà si mischiano per dare spazio a una confusione mediatica capace di trarre in inganno chiunque.

L’isola dei complotti difettosi è un luogo da attraversare con molta prudenza e preparazione, soprattutto oggi che le notizie false si susseguono a ritmo sfrenato.

Complotti, fake news e fatti alternativi sono stati al centro di una tavola rotonda online organizzata dalla CORSI, Società cooperativa per la radiotelevisione svizzera di lingua italiana.

Cosa spinge una persona a credere a una notizia falsa? È una questione tecnologica, emotiva o sociale?

E quanto conta il fattore umano per interpretare correttamente una notizia?

Ma soprattutto, quale può essere la cassetta degli attrezzi personale per affrontare il fenomeno delle notizie false?

Con piacere ho avuto l’occasione di moderare il dibattito a cui hanno partecipato:

  • Lorenzo Mammone, produttore e conduttore della trasmissione “Patti Chiari” RSI. La nota trasmissione di inchiesta che difende i diritti dei cittadini ha dedicato al tema delle fake news la puntata “Professione bufalaro”, andata in onda il 16 ottobre 2020.
  • Monica Landoni senior research presso la Facoltà di Informatica dell’ Università della Svizzera italiana, USI. Si occupa del design di interazioni bambino macchina, nel contesto di scrittura, letture e ricerca a scuola e a casa.
Corsi RSI fake news

Guarda ora il dibattito direttamente dalla pagina Facebook della CORSI-RSI.


» Hai domande? Scrivimi