9-notizie-false-social

Fake news e social media

A Parigi è stato annunciato un progetto sperimentale per limitare le notizie false su internet, in previsione delle elezioni. Il progetto sarà condotto da Facebook in collaborazione con otto testate giornalistiche che permetteranno agli utenti di segnalare una notizia sospettata di essere falsa e successivamente di essere vagliata dai giornalisti.

La domanda sorge spontanea: la collaboazione media-Facebook potrà davvero funzionare per combattere il fenomeno delle fake news, oppure gli interessi sul controllo e la divulgazione dei contenuti, come l’acquisizione di nuovi utenti, ne limiteranno ancora una volta il suo buon esito?

Nello stesso tempo la decisione presa dal prestigioso giornale zurighese Neue Zürcher Zeitung (NZZ) di togliere la possibilità ai lettori di inserire dei commenti in rete. Personalmente trovo che i social media siano caratterizzati dal binomio “libertà e partecipazione”, ed è proprio questo che ha decretato il successo sterminato di Facebook & friends.

Forse varrebbe la pena sfruttare meglio le tecnologie innovative e l’intelligenza artificiale per inserire nuovi paradigmi di controllo dei contenuti, e credo proprio che oggi i tempi tecnicamente siamo maturi per farlo.

  • Il mio punto di vista per l’edizione principale del TG della Radiotelevisione svizzera – RSI – condotto da Roberto Cattaneo, clicca qui per rivedere il servizio.

Rimani aggiornato:

Iscriviti alla mia newsletter.