4-pedo-darkweb

Pedofilia e Dark Web

Un nuovo caso di pedofilia e dark web ha colpito e sconvolto la Svizzera e il Cantone Ticino. Un caso per dimensione di contenuti trovati senza precedenti, divulgati e condivisi all’interno del Dark Web, sempre più usato per traffico di contenuti pedopornigrafici. Un’indagine partita dall’FBI americana nel 2014 ma che ha preso diverso tempo per essere conclusa. Questo è dovuto a molteplici fattori, uno riguarda la latenza delle informazione che transitano nella rete sommersa – Deep Web – e l’altro le difficoltà tecniche operative che la Polizia riscontra quando affronta la navigazoine nel Dark Web.

Il mio punto di vista per l’edizione principale del Telegiornale della Radiotelevisione svizzera – RSI – condotto da Francesca Mandelli, in cui spiego le caratteristiche comportamentali nell’uso della tecnologia delle persone che usano il Deep Web per commettere reati gravi di questo tipo, e le difficoltà che si riscontrano durante le indagini investigative online.

  • Per rivedere il servizio clicca qui – dal minuto 12:40

Rimani aggiornato:

Iscriviti alla mia newsletter.