Leoni da tastiera e odio online sono due elementi della stessa medaglia, ch sempre più spesso tornano alla ribalta della cronaca per fatti poco entusiasmanti.

Il tema “Internet, social media, web e razzismo” è stato oggetto di un approfondimento del Quotidiano della Radiotelevisione svizzera – RSI – condotto da Alain Melchionda.

La libertà di espressione e la responsabilità dei singoli individui sono i perni sui quali ruota l’uso dei social networks, sempre più pervasivi e presenti nella vita delle persone.

Una libertà che sempre più spesso tracima nell’insulto o nel commento razzista. Parole ed immagini che esprimono odio per il diverso, per lo straniero che vengono condivise con molta facilità. Negli ultimi dieci anni i social networks sono stati concepiti e costruiti osservando gli aspetti cognitivi delle persone e gli ingegneri di oggi sono in grado di codificare questi comportamenti nella tecnologia per rispondere in modo preciso agli stimoli dell’uomo.

  • Per rivedere la puntata del Quotidiano clicca qui – dal minuto 25:21